• La Redazione | Chi siamo | Newsletter

    Il Raccoglitore è un contenitore di storie, di racconti e di buoni interessi. La narrazione, al centro del progetto, viene sperimentata non solo nell’ambito narrativo-letterario: i collaboratori di ogni rubrica si prefiggono di raccontare un qualcosa. Se quando siete insieme ad un/a amico/a vi viene voglia di chiedere “mi racconti una storia?”, siete nel posto giusto.

Sonno bianco

Federica Falco | Recensioni   19 Gennaio 2020   3 min.

 

Genere: romanzo
Editore: Hacca Edizioni
Pagine: 188
Anno edizione: 2018


L’autore:
Stefano Corbetta nasce a Milano nel 1970. Di professione architetto, collabora con il quotidiano “Il cittadino di Lodi”, per cui scrive articoli e recensioni. Ha esordito con il romanzo Le coccinelle non hanno paura (Morellini, 2017) ed è autore dell’antologia Lettera alla madre (Morellini, 2018).

 

 

 

“Abbiamo imparato che l’assenza di prove non è prova di assenza”, disse il professor Balbi.

“E a quel punto cosa succederebbe?”, lo incalzò Enrico.

Il dilemma dell’assenza riguarda ciascuno di noi. Essa non cessa di minacciare la pienezza delle nostre giornate, ponendoci costantemente interrogativi su ciò che c’è ma non vorremmo che ci fosse, su ciò che invece non c’è, ma che desidereremmo con tutte le nostre forze, e infine su chi, pur non essendoci più, non finisce di calamitare i nostri pensieri e orientare le nostre decisioni. Tale dimensione del vivere ci definisce come uomini, esseri limitati, ma al tempo stesso ci lancia una sfida: vivere con intensità il nostro essere presenti, ogni giorno.

Assenza e presenza sono le dinamiche che animano lo svolgersi di questa vicenda, che si concentra sulla vita di quattro personaggi, membri di una famiglia che più di ogni altra sperimenta la difficoltà a trovare un equilibrio tra tali estremi. Bianca ed Emma infatti, due gemelle, sembrano inseparabili, fino a quando un terribile incidente le allontana, chiudendo una in una bolla d’incoscienza e liberando l’altra in un mondo troppo complesso da affrontare da sola, soprattutto se gravata da un rimorso come il suo. Anche Enrico e Valeria, un tempo genitori affettuosi, si trovano a boccheggiare in questo mare d’incertezza, incapaci di trovare l’uno nell’altra il punto d’appoggio da cui ripartire.

Il dramma di questi tre presenti-assenti, ciascuno impegnato nella propria sfida contro la solitudine che deriva dalla lontananza, si sviluppa dolcemente in un racconto da più punti di vista, dove a contare non sono tanto le definizioni di genitore, figlia, dottore, ma anzi le domande e i desideri che accumunano qualunque uomo davanti al sonno bianco, alla presenza fisica, ma all’assenza mentale di una persona cara.  L’ottica privilegiata è tuttavia quella di una vita che si costruisce, di un’adolescente che affronta le sfide quotidiane, quali il teatro, l’amore, il rapporto con i genitori, cercando di smarcarsi dall’ombra di una sorella che, per quanto addormentata, non si diparte mai dal suo orizzonte. Sarà l’incontro con Leòn, un insegnante di musica, il primo a provare a scalfire, attraverso la melodia delle note, il muro di silenzio che soffoca il respiro, dentro e fuori la stanza d’ospedale.

In bilico tra disperazione e speranza, inganni e bisogno di tenerezza, il libro affronta una tematica complessa come quella del coma con uno stile dinamico e fresco, che dona grande scorrevolezza al romanzo. Particolare interesse destano le sezioni in cui viene descritto l’operato del personale ospedaliero, uomini e donne che grazie alla loro dedizione e alle diverse competenze portano conforto ed aiuto concreto laddove non sembra esserci via d’uscita.

Piacevole scoperta per una lettura breve ma di grande profondità, Sonno Bianco è l’esempio di come un racconto possa veicolare riflessioni sul valore dell’esistenza, invitandoci a ricercare anche nella nostra storia personale un modo per affrontare e rendere fruttuoso il nostro rapporto con l’assenza.

 

L'autore







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + 5 =


 

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall’autore.

Se riscontri problemi con il sito web, contatta il webmaster.

redazione@ilraccoglitore.com

 

Ti piace scrivere?

il Raccoglitore è qui per raccogliere storie! Se vuoi inviarci la tua candidatura, scopri come fare.

Scrivi con noi

Newsletter

Seguici su

il Raccoglitore 1.0 © Copyright 2020 - martedì 25 Febbraio, 2020 22:04