• La Redazione | Chi siamo | Newsletter

    Il Raccoglitore è un contenitore di storie, di racconti e di buoni interessi. La narrazione, al centro del progetto, viene sperimentata non solo nell’ambito narrativo-letterario: i collaboratori di ogni rubrica si prefiggono di raccontare un qualcosa. Se quando siete insieme ad un/a amico/a vi viene voglia di chiedere “mi racconti una storia?”, siete nel posto giusto.

The Play

ilRaccoglitore | Estratti   17 Dicembre 2019   2 min.

 

Ho scelto di scrivere The Play dopo aver riletto Dieci Piccoli Indiani e aver letto per la prima volta Le Tre Bare. I gialli mi hanno sempre affascinato e nella mia testa continuava a frullare l’idea di scrivere, o provare a scrivere, un “delitto perfetto”, un giallo a porte chiuse.

– Claudio Pellerito –

 

Quello che tutti ricordarono come “Il delitto del Dramma Scozzese” ebbe luogo in una tiepida serata autunnale di qualche anno fa, sul palcoscenico di uno dei più importanti teatri di Palermo.

Quel giorno, il Commissario dei Carabinieri Achille Lentini si trovò davanti a un caso davvero intricato, e quindi, vista la sua tendenza ad annoiarsi facilmente, era al settimo cielo.

Guglielmo Bandiera, 51 anni, attore palermitano di trentennale esperienza, era pronto per la prova generale del Macbeth di William Shakespeare, nel quale interpretava proprio il protagonista. Entrò in scena nel buio pesto della sala quando venne pugnalato al cuore e si accasciò al suolo.

Quando la luce illuminò la scena, l’attore che interpretava Banquo, Quirino Barone, era chino su di lui, sporco di sangue e sotto shock.

Sarebbe stato un caso molto semplice, se non fosse stato per il fatto che nessun’arma, di nessun tipo, fu trovata addosso a Barone e che la vittima, durante la corsa in ambulanza fino al più vicino ospedale, sussurrò ai paramedici poche parole apparentemente senza senso ma che scagionavano Barone, prima di esalare l’ultimo respiro.

Fu mentre lui finiva la frase, che una voce femminile si levò fra le altre: «È la maledizione del Dramma Scozzese, non dovevano tornare a interpretarlo, non dopo quello che è successo 30 anni fa!»

«Cosa è successo 30 anni fa?» intervenne Lentini, avvicinandosi alla donna che aveva pronunciato quelle parole, Maria Lo Bianco, interprete di Lady Macbeth.

Lei riprese: «Oh, quando l’ho detto a Bettinelli anche lui era titubante, ma il direttore del teatro, il signor Ammiraglio, ha detto: “The show must go on” o qualche stronzata simile. Non si ricorda di quel ragazzo che si suicidò durante le prove? Claudio Miranda! Lui interpretava Macbeth, ma era un ruolo troppo difficile per la sua età. Lo fece impazzire. Arrivò quasi a uccidere accidentalmente Silvana Risiglione, la sua ragazza e interprete di Lady Macbeth. Lei si salvò, ma lui, in preda alla follia e ai sensi di colpa, si impiccò.»

 

 

 

L'autore







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 3 =


 

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall’autore.

Se riscontri problemi con il sito web, contatta il webmaster.

redazione@ilraccoglitore.com

 

Ti piace scrivere?

il Raccoglitore è qui per raccogliere storie! Se vuoi inviarci la tua candidatura, scopri come fare.

Scrivi con noi

Newsletter

Seguici su

il Raccoglitore 1.0 © Copyright 2020 - domenica 29 Novembre, 2020 23:52