Sito di racconti e buoni interessi

  • La Redazione | Chi siamo | Newsletter

    Il Raccoglitore è un contenitore di storie, di racconti e di buoni interessi. La narrazione, al centro del progetto, viene sperimentata non solo nell’ambito narrativo-letterario: i collaboratori di ogni rubrica si prefiggono di raccontare un qualcosa. Se quando siete insieme ad un/a amico/a vi viene voglia di chiedere “mi racconti una storia?”, siete nel posto giusto.

International Poetry Contest #RECITATIONES Second edition – year 2020

Concorso di Poesia Internazionale #RECITATIONES
		I edizione – anno 2019 - i vincitori

Tutte le edizioni

Quadro di copertina

Racconti ispirati dall'arte | di Giuseppina Biondo

Quando madre Maliarda raccontò di J.B. ai suoi nipoti

«C’era una volta in una metropoli chiamata Milano una ragazza, un’umana, che doveva recarsi in un luogo, un a-e-ro-por-to, per poter volare nella propria città d’origine. Non avendo abbastanza soldi per pagare un taxi…» «Cos’è un taxi, nonna?» la interruppe uno dei nipotini, il più piccolo. Aveva capelli biondissimi e gli occhi color dell’ambra. «Una scatola trasporta-umani, tesoro.» rispose prontamente la nonna, una signora dai vestiti stravaganti lilla e blu cobalto, la schiena ben dritta nonostante la longeva età, e nota a tutti come madre Maliarda. «Dicevo, mio caro Italo,» riprese a raccontare «che non avendo abbastanza soldi per pagare un taxi, la ragazza pensò di andare con la metro, una specie di tubo metallico, che veloce come un basilisco, si muove sotterraneo nelle città.» a quelle parole la nonna simulò il movimento del mostro serpentiforme che i nipoti ben conoscevano dalle tante storie che avevano udito e letto. «Giunta agli argentei passaggi, i tornelli, la giovane si accorse di aver dimenticato a casa il proprio abbonamento metro,» madre Maliarda si interruppe ancora una volta, avendo scorto la fronte nuovamente aggrottata del giovane Italo, «una carta di flessibile plastica.» aggiunse immediatamente, in tutta spiegazione …
Leggi Tutto

Racconti

Incipit

  • Gli occhi vuoti dei santi
  • Gli occhi vuoti dei santi

          “Questi di Giorgio Ghiotti sono racconti pieni di grazia. Con una scrittura che affonda nel novecento italiano più raffinato prova a raccontare i sentimenti come si muovono oggi, tra periferie domestiche e urbane, tra film che segnano ……

Estratti

Editoriale

  • Ritorno al racconto
  • Ritorno al racconto

      È trascorso un anno e il ritorno al racconto è, nella società dinamica di oggi, ciò che abbiamo cercato e che continueremo ad auspicare, perché se già in Italia si legge poco, le abitudini della vita contemporanea e le ……

Interviste

  • Intervista a Giorgio Scianna
  • Intervista a Giorgio Scianna

        In Cose più grandi di noi (Einaudi), Giorgio Scianna mette in scena una storia intensa e commovente che tocca gli anni del terrorismo brigatista con delicatezza e acume, attraverso la storia di una giovanissima ragazza che si trova ……


Eventi

Nessun evento in programma.

Consigli di stagione

  • IL GIOVANE HOLDEN
    J. D. Salinger
  • IL LAVORO DELL'ATTORE SU SE STESSO
    Konstantin S. Stanislavskij
  • POESIE
    Patrizia Cavalli
  • FIABE DA ANTONIO MORESCO
    Antonio Moresco
  • OGNI RIFERIMENTO È PURAMENTE CASUALE
    Antonio Manzini

Tutti gli altri consigli

Recensioni

  • Breve storia del mio silenzio
  • Breve storia del mio silenzio

        Genere: romanzo Editore: Marsilio Pagine: 208 Anno edizione: 2019   L’autore: Giuseppe Lupo (Atella, Potenza, 1963) è scrittore e professore di Letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano e Brescia. Ha esordito nella narrativa con il romanzo L’americano ……